Archivi tag: brown

Colours & Palettes

The Singularity of Brown: The Earth is an Open System.

BrownPalette0

  E’ il colore della terra: nasce dalla mescolanza di tre colori primari (giallo, rosso, blu) e rappresenta l’equilibrio di una vitalità passiva tra mente e corpo.  E’ la promessa di un presente positivo e piacevole, armonioso e tranquillo; stimola la creatività e il rinnovamento; incoraggia l’ottimismo e la socializzazione, l’entusiasmo e il vigore; sottolinea l’intimità e la profondità dei sensi.

BrownPalette4

Dal latino medioevale marro – onis, voce di origine alpina, con il senso originario di ciotolo; per estensione, dal francese marron si riferisce sia a una varietà di castagne sia al colore.  Il marrone è il colore dei viaggiatori; di chi se ne va dal focololare domestico, e trova incertezza, debolezza e vulnerabilità; di chi cerca la calma rassicurante e rigenerante della famiglia e delle sue radici.

BrownPalette8

Nella cultura giapponese, il marrone ha una componente erotizzata; infatti, è il colore della seduzione, la principale tinta dello Iki, cioé il colore romantico e raffinato dell’unione; mentre in quella indiana, è un arancione meno brillante e si riferisce al 2° Chakra, femminile e sacrale-pelvico, all’elemento acqua e al tatto.

BrownPalette12

E’ il colore della Madre Terra, che si esprime appieno nel suo significato più puro e positivo sia in quanto soggetto cosmico che elementare, ossia tellurico.  In molte mitologie, nel suo aspetto cosmico, la Terra è l’originaria sposa del Cielo, dalle cui nozze nasce tutto il creato: è il ricettacolo della vita; aspetto femminile e passivo; luogo in cui tutto è collocato non per generare ma per ricevere la vita.

BrownPalette18

Nel suo significato tellurico, con le sue calde tonalità, la Terra diventa un elemento fecondo, solido, tangibile, accogliente e confortante che produce e genera, fa crescere e maturare dentro di sè i frutti della natura.  Al contrario, nelle sue tonalità più fredde, il colore marrone porta in dote l’aspetto contrapposto della Madre che diventa matrigna e strega, cattiva e distruttrice, nuda e sterile, avara e arida.

BrownPalette19

BrownPalette22

Nell’Antica Roma, il marrone divenne il colore della povertà e dell’umiliazione: le classi sociali inferiori e i condannati indossavano toghe sordide (dal latino sordidus, sudiciume).  Nel Medioevo, i servi della gleba, i mendicanti e i frati portavano un saio marrone, che rappresentava la semplicità della nuda terra e della vita.

BrownPalette24

Il marrone è strettamento connesso a quatto dei cinque sensi.  Vista: le diverse sfumature del colore sono ampiamente usate per oggetti d’arredamento, pelletteria, prodotti naturali e artigianali.  Gusto: le tonalità ambrate sono legate alla crosta del pane e alle bevande alcoliche (per esempio, rum, brandy e whisky).  Quelle più scure al caffé, alla frutta secca, al cioccolato, alla Nutella, ai funghi porcini, ai marron-glacè e alle castagne.  Tatto: le sensazioni di corporalità sono legate agli oggetti in legno e in pelle.  Olfatto: il senso di benessere è legato al profumo intenso e avvolgente del cioccolato e del caffè, della terra bagnata dopo la pioggia e del fogliame autunnale.

BrownPalette28

(Fonts: thanks to images on Pinterest and Google)

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Colours & Palettes

The Power of Pastel Colours: The Persistence of Memory.  Pastel /pa’stɛl:/ –  the etymology of the word comes from “pasta” (paste)  ■  m. s.  1.  [dyestuff, colouring matter] ≈ (com.) hue, coloured pencil.  2. (decorative art) [drawing technique consisting in rubbing colour on paper] ≈ acquarello (to paint in water-colours), gouache, tempera.  ■  adj. (invar.) [colour with a light tonality ≈ delicate, soft].

pastelpalette0

a.  Colouring stuff, moulded upon a dried-up barrel pattern, consisting of a colour-paste reduced to powder (pigment), water, a percentage of arabic or astragalus gum (i.e. some agglutinant substances used like adhesive, glue), a variable quantity of chalk mixed to the pigment to improve in the colouring combination.

pastelpalette4

b.  Special painting technique (pittura a pastello = to draw in pastel), established in XVIII century, i.e. to rub the paste barrel on a previously prepared paper or spread it with fingers.  c.  Adj. (invar.), after the colour-names show a soft shaded tonality; a slight or light hue.

pastelpalette5

Pale blue, light blue, sky blue, straw yellow, light yellow, canary yellow, butter yellow, mint green, light green, light turquoise, light orange, peach, apricot, tangerine, light pink, pale pink, rose, pearl gray, pale brown, tan, beige, buff, desert sand, ecru, rose taupe, simply and desert taupe or ivory, as well as the famous radiant orchid: the pastel palette belongs to all those gradients coming from a pure primary (cyan, magenta, yellow) or a secondary colour (orange, purple, green) with the addition of pure white, or a high percentage of pure yellow (i.e. without white); as well, from a very diluted pure/secondary colour solution.

pastelpalettedoll

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,